The Glittering Court di Richelle Mead

Salve a tutti sono Marianna e sono nuova su questo blog e oggi voglio proporvi la recensione di un libro che mi ha particolarmente colpito: The glittering court – liberi insieme per sempre di Richelle Mead, uscito più di un mesetto fa. Voi lo avete letto? Cosa ne pensate?
Spero che la mia recensione vi possa piacere.
Buona lettura.



Trama:
Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos’altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano.
Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle
la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente – o meravigliosa – è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.


***






Era da un po' che non leggevo uno Young Adult, ma ero molto incuriosita da questo libro che ho scoperto sui social, ancor prima che venisse pubblicato in Italia.
Le recensioni positive, la grafica accattivante del libro (che riprende l'edizione originale, davvero splendida), nonché la trama niente male sono state un incentivo a comprarlo appena uscito il 19 aprile.

Avrei preso l'ebook se non avesse avuto un prezzo così proibitivo (almeno per me esagerato), 11.99 euro, così ho preferito il cartaceo.
Di quest'autrice non ho mai letto nulla, ma in Italia è già nota per la serie Young Adult urban fantasy Vampire academy, composta da 6 libri più una serie spin off.

The Glittering Court invece sarà una trilogia composta da:
- The Glittering Court
- Midnight Jewel (in Italia in uscita per la fine dell'anno)
- untitled in lavorazione.

La storia è un fantasy, l'ambientazione è un mix che unisce l'epoca elisabettiana a quella coloniale americana con la caccia all'oro. Tutto questo rivive nelle descrizioni dettagliate ma mai pesanti degli scenari, della vita quotidiana dei personaggi e degli abiti dai più sfarzosi ai più miseri.

Infatti partiamo dai nobili Pomposi di cui fa parte la protagonista Lady Elisabeth Witmore, contessa di Rothford, orfana di genitori e cresciuta dalla nonna, le cui finanze sono in rovina. Quest'ultima, per riabilitare nome e finanze, cerca di trovare un ricco marito alla giovane nipote, proponendogli un cugino pruriginoso senza senso dell'umorismo e ossessionato dall'orzo.
Elisabeth è combattuta sul da farsi: vuole la sua libertà e indipendenza ma non può neanche sottrarsi ai suoi “doveri”, così alla fine cede e decide così di "sopportare" quella scelta imposta.
Un giorno conosce Cedric Thorn, un giovane uomo d'affari, andato in visita nella sua dimora per reclutare la dama di compagnia Adelaide per inserirla nella Glittering Court (gestita dal padre e dallo zio), una sorta di Collegio dove donne di bassa estrazione, ma carine, vengono istruite sulle buone maniere, acculturate e rivestite di tutto punto con lo scopo di andare in spose alla nuova nobiltà: uomini d'affari e politici nelle colonie del “nuovo mondo”.
Adelaide accetta e in quel momento Elisabeth ha un idea e prende una decisione: vuole essere libera, niente più costrizione, basta vivere in una gabbia, anche se dorata, così con uno stratagemma prende il posto della sua dama.
Qui inizia la sua avventura...

Elisabeth, ormai divenuta Adelaide, è un personaggio coraggioso, desiderosa di essere indipendente, tediata dal mondo che la circonda e che la costringe a vivere seguendo le decisioni prese per lei dagli altri. Man mano che le vicende si susseguono, evolve, affronta sempre tutto quello che le accade in modo determinato senza mai arrendersi, pagandone anche le conseguenze; devo dire che l'ho apprezzata davvero molto e non la trovo la classica ragazza presente nei racconti YA, inoltre ha una lingua tagliente e una risposta sempre pronta, è goffa e a volte divertente, ragiona sempre con la sua testa, ed è quella che nel libro ritengo cresca di più, e fino alla fine ho tifato per lei e la sua storia d'amore.

Cedric è il classico gentiluomo che nasconde dei segreti. È un ragazzo davvero buono, innamorato perso, che rispetta le scelte della sua compagna di avventura  ma che a volte risulta un po' passivo per i miei gusti. È uno dei personaggi più pacati che ci sono nel libro, affronta tutto con calma e serenità, è una persona fermamente convinta nelle sue idee e non vacillerà mai neanche quando è messo alle strette. Come lei, anche lui avrà la sua evoluzione e da giovane imberbe diventerà uomo.
La loro storia d’amore verrà messa a dura prova.

Oltre Cedric e Adelaide abbiamo due ragazze, di cui lei diventerà molto amica,  completamente diverse da lei e tutte e tre diverse l'una dall'altra, le cui storie non sono completamente svelate: Mira, molto riservata, molto spesso sparisce nel cuore della notte, e Tamsin, indomita rossa determinata a sposare il più ricco pretendente e fare la vita da signora. Il loro rapporto, nonostante qualche difficoltà (e colpo di scena), si consoliderà sempre di più trasformando la loro amicizia in un legame quasi fra sorelle.

Non vedo l'ora di leggere gli altri due libri che rispettivamente parleranno di Mira e Tamsin.

La corte in cui si rifugia la protagonista, che funge da scuola per far diventare le ragazze umili donne colte capaci di occuparsi della casa, accogliere gli ospiti e far risaltare i loro mariti, qui vengono classificate in una graduatoria attribuendogli come simbolo delle pietre, che stabilirà così il loro prezzo con il quale verranno "vendute" ai loro futuri mariti.
In una delle serate organizzate per gli incontri, la nostra eroina, che diventa la numero uno, il “diamante” dalla corte, conosce Warren, figlio del governatore della colonia, nostro antagonista che si professa subito innamorato di lei e che la vuole sposare immediatamente. Egli all'inizio appare una persona splendida, ma come si dice non è tutto oro quello che luccica, infatti sotto quella facciata da gentiluomo si nasconde un uomo rancoroso che approfitta della gente e delle situazioni per i propri fini.

Fino alla fine della storia non sai cosa può succedere e i colpi di scena non mancheranno fino all'ultima pagina, tenendoti col fiato sospeso.

Il libro affronta varie tematiche che in uno YA possono far riflettere come la religione, l'amicizia, la condizione della donna (vista solo come un oggetto e sfruttata per svariati fini, situazione non dissimile da com’era un tempo e anche ahimè da com’è adesso), l'amore ma anche il saper affrontare le proprie scelte senza perdere se stessi, il tutto portato alla luce in maniera delicata; inoltre la storia è molto scorrevole, ben scritta e coinvolgente.
Nonostante sia il primo di una trilogia non c'è cliffanger, quindi è godibilissimo anche da solo, anche se molte cose verranno alla luce con gli altri due libri.

Per concludere è una lettura consigliata a tutti dalle ragazzine e anche a chi come me ha superato da un pezzo l'età per gli YA.


Commenti