Quando si posa la polvere di Mary Calmes (Anteprima)


Serie Tempo al tempo, libro 3




Quando Glenn Holloway dichiara la propria omosessualità alla famiglia, la sua vita viene sconvolta. Per aggiungere al danno la beffa, se ne è andato via dal ranch in cui è nato e cresciuto per aprire il ristorante che ha sempre desiderato. Senza alcun aiuto da parte del padre e del fratello, e troppo orgoglioso per accettare una mano da chiunque altro, ha dovuto ricominciare da zero. Col tempo le cose hanno iniziato a funzionare: Glenn ha avviato un’attività di successo, si è costruito una nuova casa e ha creato una vita di cui essere orgoglioso.
Nonostante i successi, però, il suo allontanamento dalla famiglia, gli Holloway, è ancora una ferita che non riesce a guarire. Rendere un favore si trasforma nel suo peggiore incubo. Per mantenere la parola data, infatti, Glenn ritorna alle sue radici, dove è costretto ad avere a che fare con il fratellastro Rand Holloway e si ritrova faccia a faccia con Mac Gentry, un uomo che lo affascina fin troppo. Tutto potrebbe finire in un disastro: sia i tenui legami familiari, sia quel desiderio che non sapeva di avere nel cuore.


***


Quando si posa la polvere mi ha colpita immediatamente dalle prime pagine. Infatti, già nel primo capitolo assistiamo ad uno scontro tra il protagonista del romanzo e i genitori di una sua dipendente, che non accettano il fatto che il proprio figlio in realtà si senta una donna. Glenn, che corre a salvarla e la tratta con dolcezza, come se fosse la sua sorellina, mi ha conquistata. E già sapevo che la storia mi sarebbe piaciuta, viste le premesse.
Infatti, non mi ha delusa.
Prima di tutto, perché questo romanzo non è pieno di luoghi comuni come molte altre opere. 
Come aveva detto la mia collaboratrice (link al post: Articolo sui cowboy), la moda dei cowboy è dilagante nei romanzi, e soprattutto il considerarli quasi alla stregua di uomini oggetto, senza un vero realismo nella storia.
In questo romanzo, i cowboy sono effettivamente dei bei ragazzoni, ma si stancano, puzzano e si feriscono. Sentono il bisogno di riposare, dormire e ricaricarsi. Non sono semplicemente delle macchine da sesso. Il realismo, quindi, rende la lettura ancora più piacevole, almeno per i miei gusti personali.

Glenn è un personaggio molto complesso: si è allontanato dalla famiglia perché non riesce a rapportarsi ai fratelli, sentendosi escluso, ma allo stesso tempo autoescludendosi da solo.
Ha abbandonato il Ranch gestito da Randy, il suo fratellastro gay che ha una perfetta famigliola felice; un cane, un compagno e un figlio. Ha tutto quello che Glenn vorrebbe ma non riesce ad ottenere. Randy stesso pare essere ciò che Glenn vuole essere senza riuscirci.
Lui, infatti, non è un vero cowboy; se n'è andato per aprire un ristorante, e tutto quello che rimane della sua vecchia vita è la sua amata cavalla.
Eppure, Mac lo vuole per com'è, anche se è difficile far capire a Glenn questo fatto.
La storia è raccontata dal punto di vista di Glenn, eppure io sono entrata subito in empatia con Mac, che lavora per Randy e sembra burbero, a prima vista, ma subito si intuisce il suo interesse per Glenn, ricambiato.
Eppure, Glenn non è facile da avvicinare; tende a sentirsi inferiore e ad allontanare chiunque cerchi di aprire un dialogo con lui.
Può l'amore riuscire ad aprire di nuovo il cuore di questo ragazzo?

Questo romanzo mi ha fatta sognare, e mi ha fatto desiderare di correre a recuperare le due puntate precedenti: Tempo al tempo e Dopo il tramonto.

Un ultimo appunto: spesso si discute il fatto che nei romanzi a tematica omosessuale si tenda ad inserire tutti personaggi omosessuali anche in contesti in cui è poco probabile. Anche qui, molti dei lavoratori di Randy sono gay, proprio come lui. Però, in questo caso non l'ho vista come una forzatura. Ci viene spiegato che Randy ha costruito il suo impero da solo proprio a causa della sua omosessualità; ha fatto in modo di diventare qualcuno di importante senza dover rinunciare al suo vero essere. Per questo non è strano che si circondi di persone che, come lui, hanno deciso di gettare la maschera e vivere la loro vita.
Anche questo è un punto a favore per questo romanzo.

Se amate il clima da cowboy contemporanei, i ranch e i cavalli - e le belle storie d'amore - questo romanzo fa proprio per voi.
Quando si posa la polvere uscirà martedì 11 luglio per Dreamspinner Press, non perdetelo.


Commenti