Just beat It! di Daniela Barisone e Juls SK Vernet


Trama: 
Thomas "Tom" Elliot è il vostro amichevole agente FBI di quartiere. Quello che controlla tutte le cose che fate al computer. Solo che a lui è toccato James Tannebaum, che non riesce nemmeno ad abbassarsi le mutande dopo 57 pagine di video su PornHub.
Dai recessi di una dark room a un'indagine dai risvolti non troppo legali, Tom si ritrova a sospirare per l'inconsapevole James e farà veramente di tutto per raggiungerlo o quanto meno sbloccarlo dalla sua condizione. Compreso darsi al porno.

Link acquisto: Just beat It


***



Salve, Piume, sono un pochino a rilento in questi giorni, ma di certo non rimarrete senza recensioni, le altre ragazze stanno facendo un egregio lavoro e io sono felicissima di questo.
Quest’oggi vi parlo di un romanzo che è una collaborazione: una collaborazione nello scriverlo perché le autrici sono due Daniela Barisone e Juls SK Vernet, una collaborazione per le due bravissime autrici che scrivono a quattro mani e che fanno parte del collettivo letterario LUX LAB e in questo caso hanno pubblicato questo lavoro con La Sirena edizioni.
Di questo collettivo abbiamo recensito alcune settimane fa Villerouge di Enys LZ, presto arriverà anche la recensione dell’Agenzia, sempre di Daniela Barisone e Juls SK Vernet, e spero di leggere tanti altri progetti di questo splendido gruppo.

Ma ora, sorvolando la pubblicità, passiamo a parlare di questo romanzo. Dunque, la trama mi aveva incuriosito e lasciato molto perplessa, tanto da decidere di provare a leggerlo per avere un’idea di che cosa avessi tra le mani. Ero completamente ignara di quanto mi aspettava, quindi per me è stato letteralmente un salto nel buio, anche se dalla trama e dal suo tono ironico qualche idea me la sono fatta.
Siamo sincere, quello che mi è capitato di leggere è un po’ porno come libro, ma è porno divertente e ben scritto, quindi non mi lamento.
Un po’ di sano porn che fa sorridere in una storia divertente è quello che ci vuole di tanto in tanto.

La storia che ho letto mi ha lasciato senza parole, per l’ironia, per avermi fatto sorridere e anche perché in alcuni frangenti mi sembrava talmente surreale che avevo le lacrime agli occhi dalle risate.
Ho apprezzato il modo in cui è stata costruita, lo stile pulito che le due autrici usano. Uno stile scorrevole, che si legge bene e che cattura il lettore facendo in modo che non riesca a deporre il libro fino a quando questo non è terminato.
Mi piacciono i personaggi di questo romanzo, soprattutto il protagonista; quello che ha più spazio e che porta avanti la narrazione, Tom Elliot, lo strano e allegro agente dell’FBI di quartiere, è un personaggio ben descritto, un personaggio strano, complesso per un certo punto di vista, ma proprio come tutto il libro è anche surreale perché ha dei comportamenti che lasciano spiazzato il lettore. Comportamenti ai limiti dell’assurdo, eppure mentre leggi hanno un senso.
Ero praticamente senza parole quando si presenta a lavoro di suo fratello con la richiesta di girare un video porno da rigirare al suo sospettato.



Just beat it! è una di quelle storie che sembra andare avanti per assurdo, ruotando su comportamenti ed eventi anche loro ai limiti dell’assurdo, ma che veramente fanno morire dalle risate, come se l’intero romanzo fosse una parodia di quelli più seri, di molti è scritto molto molto meglio.
Il perfetto connubio poi che c’è tra la parte ironica e quella erotica è stupefacente: procedono in maniera armoniosa di pari passo, ma quello che mi ha lasciato molto più sorpresa forse è verso il finale, il rapporto di Jamie con la sua famiglia; quella parte è più seria, più complessa, di certo non ironica e divertente come il resto del libro. All’improvviso, da un momento all’altro, dalla leggerezza e dal sorriso che ha caratterizzato gran parte della lettura, si passa a pagine più serie, più malinconiche, anche se lo stile delle due autrici non si perde, non cambia, prosegue sulla stessa linea, pertanto la lettura, l’intera storia rimane coerente, per poi tornare a un finale che spiazza e lascia senza parole, e mi ha veramente fatto morir dal ridere.
Io consiglio tantissimo questa lettura, proprio per la sua diversità dai soliti romance, dalle solite storie che si trovano in giro.
Quello che ho avuto tra le mani è un libro allegro, frizzante, da uno stile scoppiettante, eppure è un libro per strutturato per trama, personaggi, ambientazione. Tutto procede con un filo logico, anche se, come ho ripetuto, quel che avviene è quasi assurdo.
Veramente un bel romanzo che mi ha tenuto compagnia per qualche giorno, facendomi sorridere e facendo svanire i brutti pensieri.
Un grazie è doveroso alle due autrici per averlo scritto e per avermi fatto sorridere.

Cinque piume per loro.


Commenti