Romanus di Mary Calmes (Anteprima)


Trama:
Quando, in una calda notte d’estate, Mason James si ferma per prestare soccorso, non sa ancora quali cambiamenti porterà quel semplice atto di gentilezza. Dopo aver dato un passaggio a casa a un uomo anziano, Mason scopre un mondo nuovo, magico e a tratti pericoloso, un mondo che non riesce a capire. Ma incontra anche Luc Toussaint, ed è passione a prima vista. Nemmeno il segreto che Luc custodisce potrà tenere Mason lontano dalla verità circa il suo passato e il loro amore.



***


Salve a tutti! Oggi parliamo di un romanzo che ho letto in anteprima e che sarà disponibile dal 15 Agosto per Dreamspinner Press.
"Romanus" di Mary Calmes è una storia che ha elementi soprannaturali, cosa che mi ha subito intrigato.
Mason, il nostro protagonista, si imbatte in un vecchietto senza vestiti, dopo un massacrante turno (è un pompiere).
Già mi profilavo le solite storie sui pompieri belli e fighi, magari ambientata nella caserma, invece sono stata piacevolmente sorpresa.
In questo romanzo, il mestiere del protagonista è, appunto, solo il suo mestiere, e non vi è nessun luogo comune legato a questo. 
La storia è molto semplice: Mason riporta il vecchio a casa, e viene subito etichettato con il nome Romanus da molte delle persone che trova nella casa del vecchio.
Non capisce chi siano, né perché a molti di loro piaccia girare nudi. Riesce a farsi convincere a dormire lì, vista la stanchezza, e quando finalmente gli presentano Luc, subito in lui si scatena qualcosa.
Un'attrazione violenta che spunta dal nulla e lo lascia abbastanza spiazzato. Come se tra i due ci fosse un legame che non è nato in quel momento, come se fossero predestinati.
Quello che mi è davvero piaciuto di questo romanzo è sicuramente la parte soprannaturale: non avevo incontrato molti libri romantici che parlano di queste creature (non vi dico cosa siano, vi lascio la sorpresa) ed è un piacevole cambiamento. Anche Mason e Luc sono bei personaggi. Mason è un pompiere, ma non ha nulla dei cliché del genere. Luc invece è un vero e autentico adone, un uomo che potrebbe avere chiunque ai suoi piedi. Eppure trasuda insicurezza, e vuole sempre essere rassicurato da Mason riguardo al loro legame, quasi temesse che l'altro scappi via da un momento all'altro.
La pecca di questa storia è la sua brevità.
Non so se l'autrice aveva intenzione di creare una storia breve, oppure se continuerà con altri romanzi, ma allo stato attuale è una storia veramente troppo veloce e breve.
Mi spiego meglio: il mondo soprannaturale da lei descritto sembra avere tante regole, è un mondo antichissimo, e deve essere pieno di misteri.
Quello che ci viene descritto in questo romanzo è solamente un accenno; non viene approfondito troppo il mondo soprannaturale, creando una certa confusione sul perché di determinate cose.
E anche il lato romantico procede davvero troppo in fretta. In genere, in questo tipo di romanzi le storie sono sempre veloci: non è sempre un difetto. Se gestito bene, un romanzo breve può appagare quanto un romanzo lungo. Ma in questo caso mi sembra si prema un po' troppo sull'acceleratore senza fornire al lettore qualche chiarimento in più. Il legame tra Mason e Luc è profondo e pervaso da una magia antica, e avrei speso qualche parola in più per far meglio comprendere il concetto.
Spero davvero che l'autrice decida di creare altri romanzi ambientati in questo mondo che pian piano ci svelino tutti i retroscena e aiutino noi lettori ad ambientarci meglio.
Per ora, mi trovo ancora un po' confusa. È un peccato perché la storia mi è davvero piaciuta tanto, ma è come se mancasse qualcosa, come se non avessi tutti i pezzi del puzzle.

Tuttavia, come già avevo appurato in "Quando si posa la polvere", Mary Calmes è una discreta scrittrice, e il suo stile continua a piacermi.


Commenti