Heartstopper di Alice Oseman (Anteprima)



Trama:
Charlie e Nick frequentano la stessa scuola ma non si sono mai incontrati… fino al giorno in cui si trovano seduti l’uno accanto all’altro. Diventano subito amici. Anzi di più. Charlie si innamora perdutamente di Nick, anche se pensa di non avere alcuna possibilità. Ma l’amore è sempre sorprendente, e anche Nick si scopre attratto da Charlie. Molto più di quanto entrambi potessero immaginare.


***

Buongiorno, Piume. Oggi sono qui per parlarvi di un fumetto in uscita oggi per Oscar INK: Heartstopper di Alice Oseman.
Innanzitutto devo specificare che questo è solo il primo volume della serie, quindi ovviamente la trama non è ancora completa. Cercherò di valutare quello che ho letto, senza sapere come andrà avanti la storia.
Allora, sarò sincera: lo stile di disegno non mi piace. Sono abituata a leggere fumetti, soprattutto manga o comunque stile manga, quindi questo modo di disegnare mi ha un po’ spiazzato. Preferisco di più i disegni dettagliati, qui invece molte volte l’immagine è semplice, quasi abbozzata, e non è proprio il mio genere.
Riguardo alla storia, quello che posso dire è che va avanti molto velocemente, forse troppo. Nonostante passi parecchio tempo tra la prima e l’ultima pagina, quindi in realtà la trama si svolge in un lasso di tempo molto lungo, e quindi non avviene tutto in maniera affrettata, leggendo questa cosa un po’ si perde, perché comunque quando si legge si percepisce molto di più il tempo di quanto ci si mette ad arrivare alla fine del fumetto di quello che passa all’interno dello stesso. Quindi, se anche passano i mesi dal primo incontro a quanto succede alla fine del primo volume, il mio cervello l’ha percepito come se fosse successo dopo pochi giorni. Forse si poteva approfondire di più alcune parti e arrivare a questo punto nel giro di più volumi, o magari si doveva anticipare l’avvenimento in qualche modo, anche se poi c’era il rischio che sembrasse troppo affrettato.
Comunque ho capito che questo fumetto dovrebbe essere uno spin off di un romanzo dove questa coppia è già formata, che purtroppo non ho letto (ammetto di non sapere nemmeno se c’è in italiano o se ne è prevista l’uscita). Sicuramente la storia è carina, e forse il voler arrivare a un determinato avvenimento nel primo volume ha spinto l’autrice a “correre” un po’ con le pagine. Spero che i prossimi volumi, a questo punto, sembrino un po’ più lenti, così da godersi meglio la storia.
Comunque ha un punto a suo favore che è il realismo: Nicholas non è gay e ci mette del tempo ad accettare che in qualche modo gli piace Charlie, anche se comunque alla fine del primo volume è ancora pieno di dubbi. E sono convinta che ci metterà ancora un po’ a fare chiarezza, con la speranza che coinvolga nei suoi problemi anche il povero Charlie che non ci sta capendo più nulla.
Comunque merita quattro piume, perché è una bella storia.


Commenti