RECENSIONE Bulli e pupe (serie Cut and Run #3) di Abigail Roux (Anteprima)





Gli agenti speciali Ty Grady e Zane Garrett sono tornati a lavorare sul campo, e hanno costruito un rapporto personale e professionale basato su un forte senso di protezione e una passione infuocata. Vengo incaricati di assumere le identità di due membri di un giro di contrabbando internazionale – una coppia gay sposata – a bordo di una nave durante una crociera natalizia ai Caraibi. Come dice il loro capo, senza sapere quanto abbia ragione, di certo preferiranno baciarsi che farsi sparare addosso.

Impersonare i ricchi criminali richiede a entrambi un certo cambiamento nel loro modo di fare, e attendere lo svolgersi degli eventi diventa sempre più deprimente. Non appena ciò inizia a influenzare il loro rapporto personale, Ty e Zane si rendono conto che essere partner significa molto più che guardarsi le spalle l’un l’altro, e quando il caso prende una piega inaspettata e mette in pericolo la vita di Ty, i due dovranno navigare e destreggiarsi in un mare di bugie innocenti e segreti burrascosi, alcuni dei quali piuttosto personali.



Link Acquisto: Bulli e pupe


***


Buongiorno, lettori. Aspettavo tantissimo questa uscita, non vedevo l’ora di parlarvene. Mi riferisco a Bulli e Pupe, terzo romanzo della serie Cut e Run con protagonisti Ty e Zane, edito da Triskell Edizioni.

Per me, che non li avevo mai letti, questo libro è una completa novità, ma so che questa riedizione e ritraduzione sono state molto apprezzate da chi conosceva la vecchia versione.

Per chi, come me, non aveva mai letto questa saga, dirò qualche parola su cosa ne ho pensato di questo terzo volume.

Ty e Zane sono due personaggi molto particolari: ognuno con le proprie caratteristiche, sono molto lontani dall’essere perfetti. Infatti, hanno tantissimi punti oscuri, traumi, ed entrambi sono pericolosi (spesso per se stessi, ma anche per gli altri).

La loro storia è nata da un’ardente attrazione sessuale, che però sta lasciando spazio ai sentimenti: è un lento processo che vediamo libro per libro, e questa è una cosa che apprezzo e che rende credibile la loro relazione.

Io vado matta per questa serie anche per le indagini che i protagonisti seguono libro per libro: non vengono relegate in secondo piano e sono davvero dei rompicapo interessanti. Nonostante la storia d’amore, questi romanzi sono molto meno romance e molto più azione della media, ed è una cosa che amo.

Non fraintendetemi, però, le scene di sesso abbondano, sono anche molto ben scritte, e libro per libro vengono spesso affrontati i sentimenti che Ty e Zane provano, anche se siamo ancora all’inizio della loro storia.

Devo ammetterlo, ora sono profondamente curiosa di leggere i romanzi successivi per vedere come evolverà il rapporto tra i due, come matureranno insieme.

Penso che sia una delle serie gay romance più belle che mi sia capitato di leggere, per cui non posso fare altro che consigliarvela.

Fatemi sapere qui sotto con un commento cosa ne pensate voi della serie Cut e Run, quale sono le vostre opinioni.

Io vi saluto e vi do appuntamento alla prossima recensione.




Commenti