Qualcuno ha ucciso il mio editor (Serie Holmes e Moriarity #1) di Josh Lanyon (Anteprima)



Per sedici anni il solitario scrittore di gialli Christopher Holmes ha goduto di una carriera di grande successo, grazie alla popolarità dell’anziana investigatrice Miss Butterwith e del suo geniale gatto Mr. Pinkerton. Ma le vendite di libri sono calate a parte che nella narrativa femminile, e al nuovo editor di Christopher non piacciono i detective attempati. È un mondo tutto rosa quello in cui Holmes si ritrova catapultato.
Su esortazione della sua agente, Christopher accetta con riluttanza di partecipare a un convegno di scrittori presso una remota tenuta vinicola del Nord della California. Ma non fa in tempo ad arrivare che già scopre il cadavere di una donna in pigiama in mezzo al bosco. Se quasi due decenni passati a scrivere gialli gli hanno insegnato qualcosa, di sicuro la donna non dev’essere morta per cause naturali.
Con una tempesta nel pieno della sua potenza e un ponte allagato che rende impossibile ricevere soccorso, sembra di stare in uno dei gialli ambientati in isolati manieri di campagna di Christopher! Se solo ci fosse Miss Butterwith nei paraggi. O persino Mr. Pinkerton…

Link acquisto


***


Buongiorno, cari lettori. Oggi parliamo di un romanzo che esce oggi e che non vedevo l’ora di leggere.
Sto parlando di Qualcuno ha ucciso il mio editor di Josh Lanyon, autrice che mi piace tantissimo.
Questo romanzo mi ha incuriosita perché i protagonisti si chiamano Holmes e Moriarty, e da amante delle opere di Doyle non potevo non scoprire di che parlasse questo romanzo.
Allora, il mio giudizio generale su questo romanzo è largamente positivo; mi è piaciuto tutto, in generale non c’è nulla che cambierei.
Anche la spiegazione sul perché i due protagonisti abbiano questi nomi è molto credibile, non l’ho trovata per nulla forzata.
La premessa è interessante: un ritrovo di scrittori in un’azienda vinicola dispersa nel nulla, con una tempesta distruttiva in arrivo.
Cosa mai può andare storto?
Qualcuno ha ucciso il mio editor è un romanzo giallo interessante, in cui c’è sicuramente una componente romantica che però non sovrasta il mistero su cui gira tutto il romanzo: due omicidi, apparentemente riconducibili proprio al protagonista, che si trova a dover difendere da un lato la sua innocenza e dall’altro la sua persona, in quanto potrebbe essere preso di mira dal vero killer.
In mezzo a tutto questo intrigo, si dipana anche la storia tra i due protagonisti, proprio Holmes e Moriarity, che hanno già un passato in comune. Christopher Holmes viene da una lunga storia finita male, la sua carriera è agli sgoccioli e vorrebbe essere dovunque tranne che lì. E rincontrare J.X. Moriarity, ex poliziotto e grande scrittore di thriller, non è facile per lui.
Noi seguiamo soltanto i pensieri di Christopher, in quanto il romanzo viene raccontato dal suo punto di vista; tuttavia, pian piano scopriamo cosa pensa anche Moriarity, anche prima che Christopher stesso ci arrivi.
Ve lo consiglio?
Sicuramente sì, se siete appassionati di gialli è sicuramente il romanzo che fa per voi, però non aspettatevi troppe scene d’amore. Certo, ci sono e secondo me sono anche meravigliose, ma è proprio il fatto che siano contate che le rende così belle e così ben amalgamate al resto.
Non mi resta che aspettare l’uscita del secondo volume, che spero avverrà presto perché non vedo l’ora, ne sono rimasta troppo entusiasta.
Fatemi sapere con un commento qui sotto se vi ho incuriosito almeno un pochino e se comprerete questo libro.
Intanto, vi do appuntamento alla prossima recensione!


Commenti