RECENSIONE Blunotte di Vittoria Agostinelli e Paula Q.

Blunotte




Un pirata crudele.

Un giovane corsaro innocente.

Una leggenda tempestosa forgiata dalle onde. 


XVII secolo. Una nave pirata infesta il Mar delle Antille: l’Eclissi Blu, dal colore delle sue vele e degli occhi del suo capitano.

David, il Comandante Senz’anima, gode del favore della dea Calipso. Ella gli ha concesso la fortuna in mare, la fama e la possibilità di vendicarsi dell’uomo che nove anni prima tradì il suo capitano e amante.

Ma c’è sempre un prezzo da pagare, quando si ha a che fare con gli dei. E David ha accettato di pagarlo.

Una notte, un gruppo di corsari attacca l’Eclissi, guidato dal giovane Morgan, nientemeno che il figlio di Abraxas il Boia, l’uomo che David ha giurato di uccidere. Così il capitano lo fa prigioniero, deciso a usarlo in tutti i modi, anche i più terribili e abietti, per vendicarsi di suo padre.

Ma presto dovrà fare i conti con gli occhi verde tempesta del ragazzo. E intanto il tempo avanza inesorabile, verso il saldo del debito con Calipso…



Link Acquisto: Blunotte



***



 

Buongiorno lettori. Sono molto contenta oggi di parlarvi di un romanzo uscito ieri e scritto a quattro mani da Vittoria Agostinelli e Paula Q., Blunotte.

Visto che l’estate sembra essere definitivamente esplosa, vi propongo la lettura di un romanzo che è perfetto per il periodo, che vi farà immaginare luoghi lontani, isole caraibiche, acque cristalline.

Devo ammettere, adoro le storie di pirati, per cui quando mi si è presentata l’occasione di leggere questo romanzo mi ci sono buttata e ho fatto bene.

Blunotte è un romanzo molto intenso e devo avvisarvi che sono presenti alcuni trigger warning. Non farò spoiler, ma per chi è molto sensibile alle tematiche delicate mi sembrava giusto avvisare.

Ho trovato la narrazione molto coerente, in realtà; considerando il contesto storico, le autrici sono state molto brave a raccontare anche gli eventi più traumatici e crudeli, contribuendo a creare un clima assolutamente realistico per quanto concerne i pirati.

E’ vero che io in questo periodo sto prediligendo così più romantiche e dolci, ma non ho potuto fare a meno di apprezzare questo romanzo perché si vede che è stato scritto con cura e con un’enorme lavoro di ricerca e di caratterizzazione dei personaggi.

Ve lo consiglio?

Assolutamente sì; se amate le storie di pirati e siete alla ricerca di un romanzo MM è perfetto per voi e poi è scritto veramente molto bene.

Vi sembrerà di essere trasportati in un tempo e in un luogo molto lontano, perché le autrici vi faranno immergere completamente nella storia facendovi dimenticare tutto il resto. E in più, vi terranno attaccati alle pagine finché non terminerete la lettura, perché io stessa non riuscivo a smettere presa dalla smania di sapere come sarebbe andato avanti il racconto, cosa sarebbe successo nella pagina successiva. Una storia avvincente e anche un po’ magica che vi terrà compagnia in queste notti calde.






Commenti

  1. Sembra davvero una di quelle storie che potrebbe piacermi. Sono un po' così per i trigger ma se non sono esagerati si può fare e poi se la realtà storica era così può essere interessante! Nel frattempo lo metto in Wish list e ti faccio i complimenti per la bella recensione. PS: ultimamente anche io sto prediligendo cose più dolci... Hai qualche consiglio? ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Perdona per il ritardo nella risposta, ma ho problemi a rispondere ai commenti. Spero si sistemi. Per i consigli di lettura, ti suggerisco di continuare a seguire il blog perché usciranno recensioni a tema per tutto il mese del Pride, anche di romanzi molto dolci.
      Se te la senti, a me questa lettura è piaciuta, però credo sia giusto avvisare che ci sono elementi della trama che potrebbero risultare disturbanti per alcune persone. Se decidi di leggerlo, fammi sapere che ne pensi :D
      Serena Lilyen

      Elimina

Posta un commento